Passaporti COVID-19 basati su catene a blocchi

Passaporti COVID-19 basati su catene a blocchi per iniziare le prove nel primo trimestre

I passaporti digitali basati su catene di blocco contenenti lo stato di test e vaccinazione COVID-19 di un viaggiatore inizieranno ad essere utilizzati dai piloti nel corso del prossimo mese.

L’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo distribuirà presto passaporti a catena di blocco che memorizzano digitalmente le informazioni sanitarie di un individuo – in particolare, i test COVID-19 e lo stato di vaccinazione.

In una mossa che secondo la IATA ha il potenziale per riaprire i viaggi internazionali e allentare le attuali restrizioni globali di quarantena, un passaporto „sanitario“ sarà Crypto Cash memorizzato nello smartphone di un utente sotto forma di applicazione, con il primo test nel mondo reale che dovrebbe avvenire già a febbraio.

Conosciuto come IATA Travel Pass e descritto come un modo per dare ai viaggiatori il completo controllo dei propri dati, l’app fungerebbe anche da strumento di comunicazione bidirezionale che trasmette informazioni ai governi, ai centri di vaccinazione e alle compagnie aeree.

Finora hanno aderito al programma quattro grandi compagnie aeree. Singapore Airlines e British Airways prevedono di iniziare la prima fase di test a febbraio, mentre Etihad ed Emirates prevedono attualmente una data di lancio ad aprile.

Alan Murray Hayden – responsabile dell’aeroporto, dei passeggeri e dei prodotti per la sicurezza alla IATA – ha elogiato l’uso della „potente“ tecnologia a catena di blocco del programma, aggiungendo che è stata una delle poche implementazioni della tecnologia ad oggi ad avere un chiaro effetto benefico:

„Questo è il bello della tecnologia che stiamo usando; mette il passeggero in completo controllo dei suoi dati. Non c’è un database centrale e nessuno può hackerarlo. Il passeggero possiede i suoi dati e li condivide con la compagnia aerea. È così potente e probabilmente è uno dei primi esempi in assoluto di tecnologia a catena di blocco che viene implementata in un modo che va a beneficio delle persone“.

 Registro globale dei requisiti sanitari aggiornati richiesti

Il Travel Pass sarà caratterizzato da quattro componenti interattive principali: il modulo del passaporto digitale; un’app Lab, che permette di inviare i dati in modo sicuro attraverso i laboratori di analisi e l’app stessa; un registro globale dei centri di vaccinazione; e un registro globale dei requisiti sanitari aggiornati richiesti dai viaggiatori internazionali in qualsiasi momento.

Se lo stato di salute e di vaccinazione del potenziale passeggero soddisfa i requisiti internazionali, allora, ha detto Hayden, il passeggero è pronto a partire.

„Quindi, ora i passeggeri hanno tre cose chiave sul loro telefono: il passaporto digitale, i risultati dei test e quello che noi chiamiamo un ‚ok per viaggiare‘. I passeggeri possono quindi scegliere se condividere questi dati sull’applicazione della compagnia aerea. Verrà richiesto loro di inviare i propri dati e se cliccano su „invia“ saranno inviati alla compagnia aerea. Questo è semplice dal punto di vista del passeggero – letteralmente con un clic di un paio di pulsanti la compagnia aerea ora ha tutti i dettagli del passeggero, ed è sicura al 100% che il passeggero sia idoneo a volare“.

I passeggeri della compagnia aerea Etihad che volano da Abu Dhabi saranno i primi a cui verrà offerto l’uso dei passaporti digitali nel primo trimestre del 2021.